Oli essenziali

    Start typing and press Enter to search

    Shopping Cart

    Nessun prodotto nel carrello.

    Astringenti, antibatterici, lenitivi, nutrienti, emollienti, cicatrizzanti, antiaging, depigmentanti, repellenti, balsamici, decongestionanti, revulsivi. Impariamo ad utilizzare consapevolmente le potenti attività di questi preziosi ingredienti.

     

    Gli oli essenziali non devono mai essere applicati puri sulla pelle ma inseriti come principi attivi all’interno di Oli, Lozioni e Creme.

     

    MASSAGGIO

    Oli da massaggio

    20-60 gtt olio essenziale e 100 ml. di olio base

    3- 5 gtt olio essenziale 1 c. da tav. di olio base

    Alcune gtt di olio essenziale possono essere unite ad una crema oppure ad una maschera base per il viso.

     

    BAGNI

    Aggiungendo 5-10 gtt all’acqua per il bagno quando la vasca è piena.

     

    VAPORIZZAZIONE

    Se si cerca un modo gradevole per profumare una stanza; lo si può fare aggiungendo poche gtt di O.E. nella vaschetta dell’acqua del calorifero.

     

    CURA DEI CAPELLI

    Gli oli essenziali possono essere aggiunti allo shampoo oppure all’acqua destinata al risciacquo dei capelli

    Un buon trattamento per ridare salute a tutti i tipi di capelli può essere preparato unendo il 3% di O.E. ad oli vettori come l’olio di mandorle, olio d’oliva e jojoba.

    Si può inoltre preparare una frizione alcolica per il cuoio capelluto, aggiungendo ad esempio 5 gtt a 100 ml di vodka e questo può essere usato per rinvigorire i capelli, oppure per allontanare i parassiti.

     

    APPLICAZIONE PURA

    In generale gli oli essenziali non vengono mai applicati sulla pelle in forma non diluita! Vi sono tuttavia una serie d’eccezioni a quanto detto: la Lavanda può essere usata pura sulle punture d’insetti, il Limone sulle verruche. Si evitano gli oli che sono notoriamente fototossici, o sensibilizzanti o irritanti. Alcuni oli possono essere applicati anche per profumare la biancheria e gli abiti, come ad esempio il Patchouli.